ITA

Biblioteca dell'Osservatorio Astrofisico di Torino

Progetti in corso

Progetto LOD del CoBiS

La biblioteca partecipa al Coordinamento delle Biblioteche Speciali e Specialistiche di Torino (CoBiS), attivo dal 2008, che si propone di costituire una rete tra le differenti realtà documentarie presenti nella città di Torino a vantaggio di un migliore servizio per le istituzioni e il pubblico a livello cittadino, regionale e nazionale.

Nel corso del 2016 il CoBiS ha avviato un progetto pilota sui Linked Open Data (LOD) che ha ottenuto un finanziamento da parte della Regione Piemonte. Sette le biblioteche del CoBiS che si sono proposte per sviluppare il progetto, che prevede la confluenza di dati catalografici in un unico punto d’incontro costituito dai LOD:

    Accademia delle Scienze di Torino (capofila del progetto)
    Associazione Archivio Storico Olivetti
    Biblioteca Nazionale del Club Alpino Italiano
    Deputazione Subalpina di Storia Patria
    Educatorio della Provvidenza
    INAF Osservatorio Astrofisico di Torino
    INRIM (Istituto Nazionale di Ricerca Metrologica)

Il progetto, sviluppato in collaborazione con il Centro Nexa del Politecnico di Torino e la Synapta Srl, intende sfruttare le potenzialità dei LOD per riconciliare tra loro fonti di dati eterogenee, provenienti da quattro diversi software applicativi di gestione bibliografica: Clavis, ErasmoNet, SBNWeb e BiblioWin Web. Eterogenee sono anche le tipologie di dati collegati: oltre ai dati bibliografici, sono presenti infatti contenuti multimediali e dati di tipo archivistico gestiti dal software XDams.

Grazie all'interlinking, si collegheranno le informazioni contenute nei cataloghi a fonti esterne, in particolare Wikidata, VIAF e il Nuovo soggettario della Biblioteca Nazionale di Firenze. Ciò non solo nell'ottica della connessione delle informazioni relative alle collezioni del CoBiS al resto del mondo, ma anche viceversa, rendendo veramente accessibili e visibili online le biblioteche del Coordinamento attualmente coinvolte.

La pubblicazione dei risultati dovrebbe avvenire entro la primavera 2017 su un sito web collegato con il CoBiS (presumibilmente dati.cobis.to.it).