Starlight. Una società scientifica italiana per l’astrofisica

Sezione padovana della mostra "Starlight. La nascita dell'astrofisica in Italia"
"Oltre al rivelarci la esistenza degli oggetti lontani, dall’additarci la direzione in cui si trovano,
e al mostrarci le forme costanti o variabili presentate dalla loro superficie;
in una parola, oltre al rendersi ministra della telescopia, la luce, studiata nei suoi caratteri fisici,
può dirci molte cose intorno alle condizioni fisiche e chimiche degli oggetti dai quali emana."
G. Lorenzoni (1882)


“STARLIGHT” è una mostra diffusa su tutto il territorio italiano che racconta il contributo dato dagli astronomi italiani alla nascita dell’astrofisica, nel diciannovesimo secolo, grazie alle prime analisi spettroscopiche della luce stellare.
Oltre al padovano Giuseppe Lorenzoni, molti altri sono stati, in quel periodo dei veri pionieri in questo campo: Angelo Secchi e Lorenzo Respighi a Roma, Pietro Tacchini a Palermo e Giovan Battista Donati a Firenze. “Stralight” porta alla conoscenza del grande pubblico proprio queste figure e i loro risultati più importanti, come la prima classificazione spettrale delle stelle, lo sviluppo della fisica solare, la costituzione della prima società scientifica dedicata agli studi astrofisici. Tutto ciò è “raccontato” attraverso il patrimonio storico-scientifico dell’INAF: strumenti, libri e documenti di archivio, molti dei quali esposti per la prima volta proprio per l’occasione.
La caratteristica peculiare di “Starlight” è la sua struttura “a rete”, in quanto ogni osservatorio partecipante al progetto ospita una sezione diversa e auto-consistente della mostra. L’Osservatorio Astronomico di Padova, in particolare, presenta la storia della nascita e dello sviluppo della ‘Società degli Spettroscopisti Italiani’, la prima società scientifica al mondo a riunire tutti i cultori dell’astrofisica.

Evento d’inaugurazione: lunedì 21 marzo
In occasione della giornata di apertura, programmata in tutte le sedi per il 21 marzo 2016, l’Osservatorio Astronomico di Padova organizza delle visite guidate straordinarie alla sezione locale e al Museo La Specola. Le visite avranno inizio nella trecentesca Sala dell’Iscrizione, dove i curatori, Simone Zaggia e Valeria Zanini, illustreranno ai visitatori presenti la sezione padovana; la visita proseguirà poi lungo il rimanente percorso museale, che per l’occasione sarà illuminato solo da candele e lanterne, secondo la ben collaudata visita “a lume di candela”.
Si svolgeranno quattro visite guidate, per gruppi di max 25 persone, nei seguenti orari:
19:30 – 20:00 – 20:30 – 21:00
Biglietto unico: 5 euro
È necessario acquistare in anticipo il biglietto, a partire da sabato 12 marzo, presso l’Oratorio di San Michele nei seguenti orari: sabato e domenica dalle 15.00 alle 18.00, dal martedì al venerdì dalle 10.00 alle 13.00.

Apertura della sezione padovana: 21 marzo – 21 giugno 2016
La sezione padovana della mostra “Starlight”, ospitata nella storica Sala dell’Iscrizione dell’Osservatorio Astronomico, che fa parte del percorso museale, sarà visitabile nel corso di tutte le ordinarie visite guidate al Museo La Specola.
I giorni di apertura, le modalità di visita e il costo dei biglietti di ingresso al Museo sono consultabili alla relativa pagina di questo sito, alla voce “Informazioni e orari”.
Inoltre, la sola sezione della mostra sarà visitabile gratuitamente, nei giorni di martedì, mercoledì e giovedì mattina, per tutto il periodo di apertura, su appuntamento, scrivendo preventivamente con almeno una settimana di anticipo all’indirizzo mail museo.laspecola@oapd.inaf.it
Bibliografie correlate
Biblioteche
Tutte le opere di Giuseppe Lorenzoni possedute dalle Biblioteche dell'INAF