"La pianta generale della Masseria della Riccia sopra Minadois"

Archivio di Stato di Napoli
Ministero degli Affari Interni, II Appendice, F. 984, f. 4
Napoli, 14 gennaio 1813
Gioacchino Avellino, Commissario della Real Specula Astronomica, inoltra a Federigo Zuccari, Direttore del Real Osservatorio, e successivamente all'Intendente della Provincia di Napoli, Andrea Coppola, la pianta generale della Masseria della Riccia sopra Minadois formata dai terreni scelti per la costruzione della nuova specola insieme agli orti e ai campi attigui all'antico casino di campagna già di proprietà di Bartolomeo di Capua, 4° Principe della Riccia, e fatta costruire nel '500 dal marchese Giovan Tommaso de Miradois, membro del Sacro Regio Consiglio di Napoli e reggente della Gran Corte della Vicaria, come residenza suburbana.
La stima economica della villa e dei terreni fu affidata ai periti Morra, Mastriani e Vastarella che consegnarono il 30 novembre 1812 una completa relazione sui vari beni immobili corredando la perizia della pianta geometrica.

Nomi citati:

Angarano, Luigi / Arpone, Vincenzo / Avellino, Giovanbattista / Blanch, Gennaro / Castellano / De bosiis / Gasse, Stefano / Magri, Agata / Magri, Anna / Magri, Bartolomeo / Mastriani, Saverio / Morra, Luigi / Navarro / Piscopo, Gaetano / Porcelli, Gabriele / Rajola / Vastarella, Pasquale / Zuccari, Federigo

Luoghi citati:

Campolattaro / Miradois / Moiariello / Napoli