Telegrafo di Mayer - Wolf

 
ID SCHEDA399
 
tipo di scheda
tipo di schedaPST
 
 
OGGETTO
definizioneTelegrafo Morse
tipologiaTelegrafo
denominazioneTelegrafo di Mayer - Wolf
 
DEFINIZIONE IN ALTRA LINGUA
definizioneMorse Telegraph
tipologiaTelegraph
 
CRONOLOGIA
Datazione1875 ca.
 
CATEGORIA
categoria principaleElettricità e magnetismo
 
LOCALIZZAZIONE
istituzioneOsservatorio Astronomico di Capodimonte
denominazione raccoltaMuSA - Museo degli Strumenti Astronomici
 
LUOGO DI PROVENIENZA/ESECUZIONE
tipo di localizzazioneluogo di esecuzione/ fabbricazione
statoAustria
cittàVienna
 
 
AUTORE
nome sceltoMayer
ruoloCostruttore
nome sceltoWolf
ruoloCostruttore
 
DATI TECNICI
materia e tecnicaottone e legno di noce
unità di misuracm
altezza26
larghezza42
lunghezza60
 
 
DATI ANALITICI
descrizione oggettoNoto anche con il nome di tavoletta telegrafica di Oppolzer dal nome dell'astronomo Theodor von Oppolzer (1841?1886) che aveva ideato un efficace sistema per la trasmissione dei segnali. si tratta di un telegrafo Morse, anche detto tavoletta telegrafica di Oppolzer.
Lo strumento é costituito da un commutatore per invertire la corrente all'interno del galvanometro e del relais, una targhetta dà le indicazioni:
Direkt - Invers - Unterbrochen - Ausgeschatet
un reostato per inserire le resistenze che necessitano, fino ad un limite di 1000 unità siemens, come indicato dalla targhetta alla base delle bobine: 1000 S.E.;
un tasto di parallasse; un relais; un commutatore a braccio girevole per inserire i vari apparati ausiliari in maniera alternativa in tre circuiti distinti: nel circuito locale, per la produzione dei segnali di tempo e per la determinazione della parallasse delle punte scriventi. In "invio" per trasmettere i segnali di longitudine sul proprio relais e su quello dell'altra stazione, infine nella posizione di "ricezione" per fare arrivare, sempre sul relais, i segnali di longitudine trasmessi dall'altra stazione, sono riportate le scritte:
Empfang - Auslandt - Local;
un galvanometro per controllare l'intensità della corrente.
I diversi dispositivi sono collocati su una base di legno.
funzionela trasmissione ed il ricevimento di segnali di longitudine da una stazione all'altra.
modalità d'usoUn interruttore (tasto telegrafico) consente o interrompe il passaggio della corrente lungo il filo che corre dalla stazione trasmittente a quella ricevente, determinando segnali di diversa durata, interpretabili secondo un codice convenzionale.
Un'elettrocalamita ad ancoretta mobile, con una punta scrivente, traccia su strisce di carta i segnali inviati.
 
ISCRIZIONI
trascrizioneMayer & Wolf Wien
 
 
ACQUISIZIONE
tipo acquisizioneCessione
nomeCommissione Geodetica Italiana
 
ANNOTAZIONI STORICHE
osservazioniQuesto telegrafo, lo strumento universale di Ertel e il cronografo a cilindro De Palma erano la dotazione strumentale che la Commissione Geodetica Italiana aveva concesso all'Osservatorio di Capodimonte.
Il telegrafo fu commissionato da de Gasparis nel febbraio del 1875 al costo di 250 fiorini. Anche Lorenzoni a Padova comprò negli stessi giorni un analogo strumento per il suo Osservatorio.
 
 
FONTI E DOCUMENTI
denominazioneAmministrazione. Atti di consegna
nome archivioArchivio Storico dell'Osservatorio Astronomico di Capodimonte
posizioneB. 3, f. 1
denominazioneAttività scientifica. Servizi
nome archivioArchivio Storico dell'Osservatorio Astronomico di Capodimonte
posizioneB. 1, f. 5
denominazioneAttività scientifica. Strumenti
nome archivioArchivio Storico dell'Osservatorio Astronomico di Capodimonte
posizioneB. 3, f. 5
autoreDe Gasparis, A.
denominazioneLettera a Giuseppe Lorenzoni
data6 febbraio 1875
nome archivioArchivio Storico dell'Osservatorio Astrofisico di Arcetri
posizioneFondo Giuseppe Lorenzoni. Corrispondenza
autoreLorenzoni, G.
denominazioneMinuta di lettera ad Annibale de Gasparis
data8 febbraio 1875
nome archivioArchivio Storico dell'Osservatorio Astrofisico di Arcetri
posizionefondo Giuseppe Lorenzoni. Corrispondenza
 
BIBLIOGRAFIA
citazioneLa Collina di Urania, a cura di M. Rigutti, Napoli, Elio de Rosa Editore, 1992, n. 76.
www.igmi.org/museo/strumento.php?sender=catalogo&id=165
 
COMPILAZIONE
Autore della schedaMauro Gargano