Elio Fichera

 
DATI BIOGRAFICI
NomeFichera, Elio Eduardo
Estremi cronologiciCatania, 1 gennaio 1925 - Napoli, 24 febbraio 1977
QualificaAstronomo
 
NOTIZIE BIOGRAFICHE
Notizie biograficheLaureatosi in ingegneria a Catania nel 1948 e l'anno successivo in matematica e fisica con una tesi sull'assorbimento atmosferico, fu assistente e borsista presso l'Osservatorio di Catania diretto da Eugenio de Caro, suo professore e relatore, e dal 1951 astronomo di ruolo. Qui si interessò di fotometria fotografica e dello studio dei fenomeni solari.
Dal 1952 al 1955 fu incaricato della reggenza della Stazione Astronomica di Carloforte. Durante questi anni mutò il suo campo di ricerca occupandosi di astronomia geodetica. A Carloforte sistemò tutti i servizi e i locali della Stazione e rimise in funzione tutti gli strumenti sia astronomici che sismici e meteorologici oltre agli strumenti ausiliari come pendoli e cronografi.
Nell'agosto del 1952 fu a Padova dove per incarico del direttore Silva determinò le
costanti strumentali dello strumento dei passaggi di Bamberg del Gabinetto di Geodesia.
Si trasferì a Napoli dove continuò le sue ricerca sulla variazione delle latitudini e seguì il servizio per le osservazioni di ascensioni rette delle stelle. Nel 1958 ebbe la libera docenza e dal 1960 fu professore incaricato presso l'Istituto Superiore Navale di Napoli prima di Idrografia, poi di Geodesia e Idrografia, e dal 1966 di Astronomia Generale e Sferica. Verso il 1973 divenne professore ordinario dello stesso Istituto.
Con la collaborazione dei tecnici dell'Istituto Navale e con la strumentazione avuta a disposizione: un teodolite Askania Gigas, un cronografo Time Recorder Omega e un teodolite geodetico di alta precisione Kern costituì a Capodimonte una stazione di geodesia spaziale. In collaborazione soprattutto con Antonio Pugliano compì numerosissime osservazioni singole di satelliti. Proseguì la collaborazione già avviata da Mario Castellano con l'Osservatorio belga di Uccle seguendo l'allestimento e le misure della stazione osservativa italo-belga entrata in funzione il 1° luglio 1957 nell'ambito del programma internazionale di osservazioni di longitudine promosso dall'International Association of Geodesy.
Nel 1959 ebbe il titolo di ufficiale dell'ordine di Leopoldo II del belgio.
 
ATTIVITA'
StatoItalia
LocalitàCatania
SedeOsservatorio Astrofisico di Catania
Periodo1948 - 1951
QualificaAssistente
StatoItalia
LocalitàCatania
SedeOsservatorio Astrofisico di Catania
Periododicembre 1951-1952
QualificaAiuto astronomo
StatoItalia
LocalitàCarloforte
SedeStazione osservativa di Carloforte
Periodomarzo 1952 - 9 febbraio 1955
QualificaDirettore ad interim
StatoItalia
LocalitàNapoli
SedeOsservatorio Astronomico di Capodimonte
Periodo10 febbraio 1955 - 1973?
QualificaAstronomo
StatoItalia
LocalitàNapoli
SedeIstituto Universitario Navale
Periodo1973? - 24 febbraio 1977
QualificaProfessore ordinario
 
ONORIFICENZE
DenominazioneSocio
LuogoRoma
Data1955
Ente/Istituto promotoreSocietà Astronomica Italiana
DenominazioneUfficiale
LuogoBruxelles
Data1959
Ente/Istituto promotoreOrdine di Leopoldo II
DenominazioneSocio
LuogoParigi
Data1962
Ente/Istituto promotoreInternational Astronomical Union
DenominazioneSocio corrispondente
LuogoNapoi
Data28 gennaio 1965
Ente/Istituto promotoreAccademia Pontaniana
DenominazioneSocio Ordinario residente
LuogoNapoli
Data27 maggio 1970
Ente/Istituto promotoreAccademia Pontaniana
 
 
DOCUMENTI MULTIMEDIALI
LinkBibliografia dell'astronomo in ADS
LinkBibliografia dell'astronomo nel catalogo INAF
 
COMPILAZIONE
Autore della schedaMauro Gargano
 
tipo di schedaAST