INAF - Istituto Nazionale di Astrofisica | National Institute For Astrophysics

Polvere di stelle
il portale culturale dell'INAF

Cannocchiale Dollond

 
ID SCHEDA194
 
 
OGGETTO
definizione
tipologiaacromatico
denominazioneCannocchiale Dollond
 
DEFINIZIONE IN ALTRA LINGUA
definizioneRefracting telescope
 
CRONOLOGIA
Datazionesec. XVIII
 
CATEGORIA
categoria principale
 
LOCALIZZAZIONE
istituzioneMuseo Galileo
 
 
AUTORE
nome scelto
 
DATI TECNICI
materia e tecnicaottone
unità di misuracm
lunghezza160
diametro9.5
specifichetelescopio di apertura 9.5cm e focale 1.6m.
 
 
DATI ANALITICI
descrizione oggettoTelescopio a rifrazione con configurazione terrestre, firmato dalla ditta Dollond, costituito da un tubo di ottone annerito internamente. Presenta un obiettivo di 95 mm di apertura e 1600 mm di distanza focale, e un oculare composto che ingrandisce 50 volte.Dotato di un movimento altazimutale, è munito anche di una livella e di un cercatore. Descrizione e fotografia desunti dalla scheda del Museo Galileo
 
ANNOTAZIONI STORICHE
osservazioniIl telescopio fu probabilmente usato da Giovanni Battista Donati per misurare l'altezza delle protuberanze solari durante l'eclisse totale del 18 luglio 1860 a Torreblanca, in Spagna. N. 4 inventario 1975 ("Cannocchiale di Dollond con obiettivo di circa 100mm di apertura, con tubo"). L'inventario anni '90 lo da' come collocato al museo, e lo descrive come "con tubo in legno", ma sempre di 10cm di apertura.
 
 
FOTOGRAFIE
generedocumentazione esistente
ente proprietarioMuseo Galileo
 
COMPILAZIONE
Autore della schedaBianchi, Simone