Cannocchiale di Fraunhofer

 
ID SCHEDA16173
 
tipo di scheda
tipo di schedaPST
 
RELAZIONI
RELAZIONI DIRETTE
tipo schedaPST
codice bene8237
tipo schedaAST
codice bene2425
tipo schedaAST
codice bene2476
 
 
OGGETTO
definizioneTelescopio
tipologiaRifrattore
parti e/o accessoricon cercatore
denominazioneCannocchiale di Fraunhofer
 
DEFINIZIONE IN ALTRA LINGUA
definizioneRefracting telescope
 
CRONOLOGIA
Datazione1822 - fine '800
 
CATEGORIA
categoria principaleAstronomia
 
LOCALIZZAZIONE
istituzioneOsservatorio Astrofisico di Torino
denominazione raccoltaCollezione museale dell'Osservatorio astrofisico di Torino
 
LUOGO DI PROVENIENZA/ESECUZIONE
tipo di localizzazioneluogo di esecuzione/ fabbricazione
statoGermania
cittàMonaco
tipologiaDitta
denominazioneUtzschneider und Fraunhofer
 
 
AUTORE
nome sceltoFraunhofer, Joseph von
forma per la visualizzazioneJoseph von Fraunhofer
ruolocostruttore
nome sceltoUtzschneider, Joseph von
forma per la visualizzazioneJoseph von Utzschneider
ruolocostruttore
 
DATI TECNICI
materia e tecnicalegno - ottone - vetro
unità di misuramm
lunghezza1960
specificheTubo: apertura 117
unità di misuramm
diametro270
specificheCerchio verticale
unità di misuramm
altezza1475
diametro960
specificheTreppiede
 
 
DATI ANALITICI
descrizione oggetto

Lo strumento è un classico rifrattore con obiettivo acromatico. Nel tempo ha subito diverse modifiche, essendo stato precedentemente montato equatorialmente in almeno due configurazioni differenti. L’obiettivo ha una montatura in ottone cosiccome il gruppo della messa a fuoco e l’attuale colonna di sostegno, mentre il tubo è di legno. Attualmente il telescopio ha una montatura altazimutale con treppiede in legno assemblato con inserti di ottone. E’ provvisto di un cerchio verticale con lembo graduato in argento ma i nonii sono mancanti. Pure mancante è il cerchio orizzontale ed il cercatore originale.


funzione

Tale strumento venne usato per osservazioni di vari fenomeni celesti, come eclissi di Luna e di Sole, per determinarne i tempi dei contatti, di occultazioni, di pianeti ed altre osservazioni occasionali. In particolare venne utilizzato per l’osservazione del transito di Venere sul Sole nel 1874


 
ISCRIZIONI
posizioneSul grupo della messa a fuoco
trascrizione

Utzschneider und Fraunhofer



in München


 
 
ACQUISIZIONE
tipo acquisizioneacquisto
nome1822 ca.
data acquisizionePlana
 
ANNOTAZIONI STORICHE
osservazioni

Questo telescopio rifrattore venne acquistato da Giovanni Plana, probabilmente immediatamente dopo l’edificazione, compiuta nel 1822, dell’Osservatorio di Torino. Nella nuova sede di palazzo Madama,questro telescopio trovò la sua collocazione in una cupola girevole eretta per ospitare il nuvo telescopio. Il Plana pur essendo stato direttore per mezzo secolo, (dal 1813 al 1864) fu un attivo osservatore solo durante i primi anni della sua direzione, dedicandosi poi quasi esclusivamente a lavori di meccanica celeste. Il cannocchiale di Fraunhofer fu da lui utilizzato solo saltuariamente per osservazioni di eclissi di sole o di luna. In particolare il direttore dell'Osservatorio piemontese il 12 novembre 1861 osservò il transito di Mercurio sul Sole: erano passati giusto sei giorni dal suo ottantesimo compleanno!

L’avventura scientifica più interessante a cui il Fraunhofer prese parte fu la spedizione in India organizzata da Pietro Tacchini per l’osservazione del transito di Venere sul Sole. L’allora direttore dell’Osservatorio di Torino, Alessandro Dorna partecipò alla spedizione con il cannocchiale al seguito per il quale fu costruita per esso una nuova montatura equatoriale. Al rientro della spedizione, il cannocchiale fu utilizzato dal Dorna per le solite osservazioni occasionali fino al 1884, anno in cui lo strumento fu smontato per far posto al nuovo rifrattore Merz di 30 cm.

Ebbe poi un nuovo periodo di attività con Francesco Porro, che lo ricollocò, sempre a Palazzo Madama, sia pure in una sistemazione provvisoria, per l’osservazione di stelle variabili.


 
 
BIBLIOGRAFIA
citazioneTacchini, "Il passaggio di Venere sul Sole dell’8-9 Dicembre 1874 osservato a Muddapur nel Bengala" Palermo, stabilimento tipografico Lao, 1875
citazionePorro, F. "Osservazioni di stelle variabili eseguite a Torino e a Soperga", Pubblicazioni del Reale Osservatorio Astronomico di Torino, n. IV, 1896
 
COMPILAZIONE
Autore della schedaGiuseppe Massone
Autore della schedaFederico Di Giacomo