Micrometro filare di Gambey

 
ID SCHEDA411
 
tipo di scheda
tipo di schedaPST
 
RELAZIONI
RELAZIONI DIRETTE
tipo schedaAST
codice bene71
 
 
OGGETTO
definizioneMicrometro filare
tipologiaMicrometro
denominazioneMicrometro filare di Gambey
 
DEFINIZIONE IN ALTRA LINGUA
definizioneFilar micrometer
tipologiaMicrometer
 
CRONOLOGIA
Datazione1838 ca.
 
CATEGORIA
categoria principaleAstronomia
 
LOCALIZZAZIONE
istituzioneOsservatorio Astronomico di Capodimonte
denominazione raccoltaMuSA - Museo degli Strumenti Astronomici
 
LUOGO DI PROVENIENZA/ESECUZIONE
tipo di localizzazioneluogo di esecuzione/ fabbricazione
statoFrancia
cittàParigi
 
 
AUTORE
nome sceltoGambey, Henry Prudence
forma per la visualizzazioneHenry Prudence Gambey
ruoloCostruttore
nome sceltoSpano, Giuseppe
forma per la visualizzazioneGiuseppe Spano
ruoloCostruttore
 
DATI TECNICI
materia e tecnicaottone, argento
unità di misuracm
altezza7.5
larghezza17.5
lunghezza12.5
 
 
DATI ANALITICI
descrizione oggettoMicrometro con graduazione del cerchio di posizione in argento e scala con passo di 30'. E' dotato di un nonio che permette la lettura di 1' e di 30''.
E' dotato di un filo verticale fisso e due fili orizzontali mobili condotti da due viti micrometriche.
funzioneUsato per misurare le distanze apparenti di due stelle, il diametro apparente di un pianeta o di un satellite.
modalità d'usoQuando si agisce con le viti micrometriche si produce uno spostamento lineare dei fili mobili e, conoscendo la distanza focale del telescopio, si può misurare la variazione angolare tra i due punti estremi.
 
ISCRIZIONI
trascrizioneGambey
Paris
 
 
ACQUISIZIONE
tipo acquisizioneacquisto
data acquisizione1838
 
ANNOTAZIONI STORICHE
osservazioniDurante il suo soggiorno a Parigi, Ernesto Capocci acquistò alcuni strumenti per l'osservatorio di Capodimonte, tra cui un eccellente micrometro di Gambey di costruzione simile a quelli di Fraunhofer ed Ertel.
A Capodimonte fu usato con il telescopio di Fraunhofer, nel 1875 Giuseppe Spano, meccanico di questa città, modificò il micrometro a filo cursore per adattarlo all'equatoriale di Merz.
 
 
FONTI E DOCUMENTI
nome archivioArchivio Storico dell'Osservatorio Astronomico di Capodimonte
posizioneAmministrazione. Inventari, registro 1
 
BIBLIOGRAFIA
citazioneBiblioteca italiana, vol 89, gennajo, febbrajo, marzo, 1838, p. 107
citazioneLa Collina di Urania, a cura di M. Rigutti, Napoli, Elio de Rosa, 1992, n.46
citazionede Gasparis, Annibale, Sullo stato del R. Osservatorio di Capodimonte e sui lavori in esso eseguiti dal 1819 al 1883, Napoli, Tipografia dell'Accademia Reale delle Scienze, 1884, p.8
citazioneFergola, Emmanuele, Determinazione novella della latitudine del R. Osservatorio di Capodimonte, in: Atti della R. Accademia delle scienze fisiche e matematiche di Napoli, vol 5, 1873, p. ?
citazioneNobile, Antonio, Saggio di un nuovo metodo per l'osservazione delle distanze scambievoli delle stelle multiple, in: Rendiconti della Reale Accademia delle scienze fisiche e matematiche di Napoli, vol. 7, f. 11, 1875, p.?
 
COMPILAZIONE
Autore della schedaMauro Gargano