Settore equatoriale di Sisson

 
ID SCHEDA412
 
tipo di scheda
tipo di schedaPST
 
RELAZIONI
RELAZIONI DIRETTE
tipo schedaAD
codice bene5471
tipo schedaOA
codice bene1148
 
 
OGGETTO
definizionesettore equatoriale
tipologiatelescopio
denominazioneSettore equatoriale di Sisson
 
DEFINIZIONE IN ALTRA LINGUA
definizioneEquatorial sector
tipologiaTelescope
 
CRONOLOGIA
Datazionexviii sec (secondo quarto)
 
CATEGORIA
categoria principaleAstronomia
 
LOCALIZZAZIONE
istituzioneOsservatorio Astronomico di Capodimonte
denominazione raccoltaMuSA - Museo degli Strumenti Astronomici
 
LUOGO DI PROVENIENZA/ESECUZIONE
tipo di localizzazioneluogo di esecuzione/ fabbricazione
statoGran Bretagna
cittàLondra
 
 
AUTORE
nome sceltoSisson, Jeremiah
forma per la visualizzazioneJeremiah Sisson
ruoloCostruttore
nome sceltoSisson, Jonathan
forma per la visualizzazioneJonathan Sisson
ruoloCostruttore
 
DATI TECNICI
materia e tecnicaottone
unità di misuracm
altezza40
larghezza6
lunghezza140
 
 
DATI ANALITICI
descrizione oggetto

Settore equatoriale, originariamente montato su un piedistallo in palissandro, con cannocchiale non acromatico privo di ottiche. Il lembo del settore ha una scala graduata di 21°, ciascuno suddiviso in 15 parti uguali. Al telescopio è fissata una piastra con una propria scala graduata che permette letture fino a 2''.


funzione

La configurazione equatoriale della macchina consentiva di fare misure di posizioni stellari rispetto al sistema equatoriale; ovvero "la nostra parallattica [permette di] trovare con accuratezza la vera elevazione del polo visibile..."


 
ISCRIZIONI
trascrizioneJ. Sisson London
 
ANNOTAZIONI STORICHE
osservazioni

La macchina di Sisson era elencata tra gli ... oggetti esistenti nel Real Osservatorio provvisorio di S. Gaudioso nel rapporto al Ministro degli Interni del febbraio 1813. A Capodimonte, poi, il settore equatoriale, ... se non può stare a fronte dei moderni istromenti per l'esattezza, e per la comodità dell'uso, è però opportunissimo per l'istruzione degli allievi.

Prima di essere assegnato alla specola di Napoli, la macchina equatoriale, ... con finissimo magistero lavorata dal celebre macchinista Inglese Simpson, per cui mezzo può rilevarsi il vero luogo del cielo occupato da un pianeta o da una cometa in un dato tempo,... faceva parte della strumentazione scientifica dell'Accademia delle scienze e belle-lettere di Napoli.

Lo strumento era in origine parte della biblioteca fondata nel 1747 dal Principe di Tarsia Ferdinando Vincenzo Spinelli (1691-1753), ed era fornita di ottimi Strumenti Fisici, ed Astronomici, ed egli versatissimo a farne buon uso, s'indusse ad insegnare ivi a pochi, e costumati giovani tutto il corso delle Filosofiche facoltà.

La biblioteca, per volere del principe, fu aperta... à l'utilité publique; elle est ouverte trois jours de la semaine, matin & soir, mais le bibliothécaire y ell quelquefois feul.

Lalande nel suo viaggio a Napoli, descrivendo il palazzo del principe Spinelli, annotò: ... c'est le seul endroit de Naples où l'on trouve un quart-de-cercle de trois pieds de rayon, fait en Angleterre, & de la meilleure construction. Lo strumento di Sisson era installato nel ... gran Salone, in forma di Galleria disposto, colla volta adorna di bellissime Pitture assieme ad ...alcuni istrumenti Matematici di oro, d'argento, e di ottone fissi, due globi del Coronelli e un semicerchio graduato con due piccoli telescopj.

Nel 1782 lo strumento fu usato da Giovanni Rizzi-Zannoni per misurare la latitudine di Napoli dalla garitta settentrionale di Castel Sant'Elmo. Tra il 7 e il 24 gennaio di quell'anno Rizzi-Zannoni compì dieci osservazioni della culminazione del sole e osservò il transito in meridiano di sedici stelle. Furono queste le prime misure eseguite dal cartografo padovano per la realizzazione del grande Atlante geografico del Regno di Napoli.


 
 
FONTI E DOCUMENTI
nome archivioArchivio Storico dell'Osservatorio Astronomico di Capodimonte
posizioneAmministrazione. Inventari, registri 1-2
nome archivioArchivio Storico dell'Osservatorio Astronomico di Capodimonte
posizioneSede. Lavori di fabbrica, B. 1. f. 1;
nome archivioArchivio di Stato di Napoli
posizioneMinistero degli Interni. II Inv., F. 231, f. 1
 
BIBLIOGRAFIA
citazioneBrioschi, Carlo, Commentarj Astronomici della Specola di Napoli, Napoli, Tipografia nella Pietà dei Turchini, 1824-26, p.142
citazioneCapialbi, Vito, Opuscoli vari. Tomo III. Epistole, Riviste, Illustrazioni, e descrizioni, Napoli, Stamperia di Porcelli, 1849, p.200;
citazioneDe Rosa, Carlo Antonio,Notizie di alcuni cavalieri del Sacro Ordine Gerosolomitano illustri per lettere e per belle arti, Napoli, dalla stamperia e cartiere del Fibreno, 1841, p.196-199
citazioneFerdinandi Vincentii Spinelli Tarsiae Principis bibliothecae index alphabeticus secundum authorum cognomina dispositus. Pars secunda, Napoli, Ex Typographia Simoniana, 1780, p.128
citazioneFergola, Niccolò, Atti della Reale Accademia delle scienze e belle-lettere di Napoli dalla fondazione sino all'anno 1787, in Napoli,presso Donato Campo, 1788, pp. 80-84
citazioneLa Lande, J. J. Le François de, Voyage d'un françois en Italie, A Venise ; et se trouve à Paris : chez Desaint, 1769, pp.199-200
citazionePignatelli, Antonio, Descrizione della Parallattica dell'Accademia, in: Atti della Reale Accademia delle scienze e belle-lettere di Napoli dalla fondazione sino all'anno 1787, in Napoli,presso Donato Campo, 1788, pp. ??
citazioneOrloff, Gregoire Memoires historiques, politiques et littéraires sur le royaume de Naples. Vol IV, a Paris, chez Chasseriau, 1821, p.416
citazioneTroyli, Placido, Istoria generale del Reame di Napoli. Tomo Quarto Parte Quarta, Napoli, 1752, pp.241-244
citazioneVasi, Marien, Itinéraire instructif de Rome a Naples ou description generale des monumens anciens et modernes, chez l'auteur, 1817, p.113
citazioneZach, Franz Xaver, von, Correspondance astronomique, géographique, hydrographique et statistique. Vol. II, à Génes, 1819, pp.540-541
 
COMPILAZIONE
Autore della schedaMauro Gargano