Strumento dei passaggi Repsold & Söehne

 
ID SCHEDA4675
 
tipo di scheda
tipo di schedaPST
 
 
OGGETTO
definizioneStrumento dei passaggi
tipologiaStrumenti per Astrometria
parti e/o accessoriN° 2 casse di custodia - Micrometro
denominazioneStrumento dei passaggi Repsold & Söehne
 
QUANTITÀ
numero1
 
CRONOLOGIA
Datazione1869
 
CATEGORIA
categoria principaleAstronomia
 
LOCALIZZAZIONE
istituzioneOsservatorio Astronomico D'Abruzzo
denominazione raccoltaLaboratorio Didattico
 
 
AUTORE
nome sceltoRepsold & Söehne
 
DATI TECNICI
materia e tecnicaOttone dorato
materia e tecnicaAcciaio
materia e tecnicaGhisa
materia e tecnicaVetro
materia e tecnicaLegno di mogano
unità di misuracm
altezza85
diametro63
specificheLUNGH. FOCALE: 109 cm; APERTURA: 7,3 cm; N. LENTI: 3; OCULARE: 1
 
 
DATI ANALITICI
descrizione oggetto

Questo strumento viene usato per la determinazione del passaggio di un astro sul meridiano del luogo ed è in grado di muoversi unicamente nella direzione di questo piano. E' un piccolo invertibile che poggia su di una base circolare in ghisa, munita di cerchio altazimutale e due lupette d'ingrandimento diametralmente opposte. Sulla parte inferiore, la base, presenta tre viti calanti per il registro del livello orizzontale. Lo strumento è composto da un telescopio in ottone dorato, il cui obiettivo misura cm 7,3 di apertura e cm 109 di lunghezza focale, che può ruotare attorno ad un asse orizzontale sostenuto da due sostegni verticali in ghisa a forma di A solidale con la base. L'asse orizzontale è costituita da due tronchi di cono opposti, in ottone dorato, collegati al centro da un cubo di raccordo sul quale è anche fissato, ortogonalmente all'asse, il cannocchiale. Particolare attenzione è stata posta al fissaggio del prisma all'interno del cubo di raccordo; questo prisma a riflessione totale devia la linea di mira di 90° in modo da completare il percorso focale sul micrometro impersonale di Repsold che si trova ad una estremità dell'asse orizzontale. All'altra estremità dell'asse orizzontale vi è installato il cerchio verticale, finemente diviso, munito di braccio mobile che porta tre nonii e le relative lupette di ingrandimento (di cui una mancante), una piccola livella a bolla, due piccoli contrappesi per l' equilibratura e un dispositivo pensile per sostenere un lanternino per illuminazione dei fili del micrometro posto sull' altra estremità dell' asse orizzontale. Per equilibrare il peso del tubo del telescopio, in posizione opposta a questo, vi sono due contrappesi cilindrici fissati ai lati del cubo d'intersezione tramite due braccia in acciaio. Sui contrappesi è inciso: "Comm.ne Italiana - Grado Europeo". Per il controllo della posizione, lo strumento presenta una livella appesa all'asse orizzontale per mezzo di due ganci; su di un gancio, nella parte superiore, è fissata una bolla disposta ortogonalmente rispetto alla livella e nell'altro gancio, per compensare il peso della bolla, vi è un piccolo contrappeso. Mediante la rilevazione dell’istante esatto del passaggio di una stella al meridiano, leggendo i due cerchi, si possono determinare le coordinate esatte (ascensione retta e declinazione) della stella; viceversa, nota la posizione della stella, è possibile determinare esattamente il tempo (controllo degli orologi sino a tutto l’Ottocento). Lo strumento presenta due incisioni: una sul micrometro su cui si legge: "A. REPSOLD &SÖEHNE - 1895", l'altra, situata vicino al micrometro, sull'asse orizzontale, su cui si legge: "A. REPSOLD &SÖEHNE - HAMBURG 1869".



N° 2 casse in legno di mogano (63x69x41 cm e 67x75x28 cm) per la custodia e trasporto dello strumento con due targhe in ottone su cui vi è inciso: "COMMISSIONE ITALIANA - PER LA MISURA DEL GRADO EUROPEO - C. STRUM. PASSAGGI K.". - Micrometro impersonale di A. REPSOLD in ottone dorato.



Visualizza lo strumento a 360 gradi cliccando qui


 
STEMMI, EMBLEMI, MARCHI
NOTIZIE STORICO-CRITICHE<p>Avuto dalla Reale Commissione Geodedica nel 1928.</p>
 
 
ACQUISIZIONE
tipo acquisizionedonazione
nomeReale Commissione Geodedica
data acquisizione1928
 
 
FOTOGRAFIE
generedocumentazione allegata
tipofotografia digitale
autoreLucio Pacinelli
codice identificativopassaggi.jpg
formatojpg
specifichepassaggi.jpg
generedocumentazione allegata
tipofotografia digitale
codice identificativopart11.jpg
 
BIBLIOGRAFIA
citazioneM. Maggini, Osservatorio Astronomico "V. Cerulli" Collurania, Memorie ed Osservazioni, Vol I, Teramo, Tipografia "La Fiorita", 1929
citazioneU.S. Naval Observatory International Astrophotographic Congress Appendix I, Washington Observation, Washington, 1889, pag. 241, 242, tav.
citazioneG. Boccardi, Il nuovo Osservatorio di Torino, (estratto dai Saggi di Astronomia Popolare), Torino, Tip. del Collegio Degli Artigianelli, 1912
 
COMPILAZIONE
Autore della schedaMatteo Di Carlo